Alimentazione con acidi grassi omega 3

Gli acidi grassi omega 3 riducono il rischio d’infarto cardiaco

La grande importanza degli acidi grassi omega 3 è stata riconosciuta solo negli anni recenti. Come elemento delle membrane cellulari e prestadi di ormoni tissutali sono indispensabili per lo sviluppo della funzione cerebrale e per il sistema immunitario. Essi attenuano la tendenza a infiammazioni nel tessuto e contrastano la coagulazione del sangue riducendo quindi il rischio di trombosi. Inoltre abbassano il livello di trigliceridi nel sangue e contribuiscono a prevenire l’ulteriore restringimento delle arterie coronarie che potrebbe per esempio causare un infarto cardiaco o aritmie. L’elevato contenuto di acidi grassi omega 3 influisce positivamente sui valori di colesterolo nel sangue.

Ogni grasso e ogni olio è composto da acidi grassi. La percentuale di acidi grassi saturi «cattivi» è elevata nei grassi di origine animale. Gli oli vegetali invece presentano un elevato contenuto di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi «buoni» (acido linolenico, acido linoleico, acido oleico). Ognuno di questi acidi grassi «buoni» svolge una funzione particolare nel corpo umano (p. es. prevenzione dell’arteriosclerosi).

In generale vale
Quanto più un alimento che esce dal frigorifero è solido, tanto più elevato è il suo contenuto di acidi grassi saturi «cattivi».

Alimentazione con acidi grassi omega 3

Il tenore di acidi grassi omega 3 è particolarmente elevato in alcuni oli vegetali (olio di lino, olio di colza) e nei pesci grassi di acqua fredda.

Il modo più semplice di assimilare acidi grassi omega 3 è il consumo di oli vegetali. Non esiste metodo migliore ed economico per coprire il fabbisogno giornaliero di acidi grassi omega 3 che consumare olio di colza e di lino.

Costi per coprire il fabbisogno giornaliero di acidi grassi omega 3

  al giorno
olio di lino Fr. 0.05
olio di colza Fr. 0.25
capsule omega 3 Fr. 0.50
olio di noci Fr. 0.70

Struttura degli acidi grassi degli oli di San Gallo rispetto all’olio d’oliva e al burro

Struttura